Treno della Memoria 2018

 

Sono aperte le iscrizioni alla XIV edizione del Treno della Memoria ®

Iscriviti

La Storia

L’idea del Treno della Memoria nasce nell’estate del 2004. Sentivamo fortissima la necessità di ragionare su una vera risposta sociale e civile da dare alle guerre e ai conflitti attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e la costruzione di un comune sentirsi cittadini europei.

Il Progetto Educativo

Il Treno della  Memoria è innanzitutto un percorso educativo e culturale. Da sempre un’esperienza collettiva unica, un viaggio “zaino in spalle”. Non è una semplice gita scolastica, bensì  un circuito di cittadinanza attiva.

Il Viaggio

Le tante  ore di  viaggio divengono la distanza ed il tempo necessari a distaccarsi  dal  mondo  da cui si è partiti per la formazione di una vera e propria comunità viaggiante composta dai partecipanti e da una rete di organizzatori ed educatori “alla pari”

Scarica la Brochure del Progetto

Download

Al via la XIV edizione del Treno della Memoria

Il nostro sito web è nuovamente online. Sono aperte le iscrizioni alla XIV edizione del Treno della Memoria.   Per maggiori info, consulta l'area...
Leggi

LE TESTIMONIANZE DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO

Parti con la consapevolezza di non trovare la stessa persona uguale al ritorno, nel riflesso di uno specchio. Capisci che è un ritrovarsi per poi perdersi. Sali e via, ti chiedi perché e per chi. Torni forse senza risposte, ma anche senza il bisogno di rispondere a quelle domande.

Eleonora

Esattamente due anni fa sono partita per il mio primo Treno della Memoria. Esattamente due anni fa ho promesso a me stessa che non sarei mai più scesa dal Treno della Memoria e, prendendo esempio dai miei educatori, ho scelto di seguire le loro orme.

Alessia

Mai come oggi mi pare chiaro lo sforzo e l’impegno dell’associazione Treno della Memoria, impegnata a valorizzare e dar spazio al ruolo della memoria come monito futuro per evitare di ripetere gli orrori del passato.

Nicola

Per me è stato un viaggio che ha costruito la memoria stessa, mettendo insieme racconti, foto, luoghi e sensazioni particolari che prima del nostro arrivo [a Cracovia] erano solo nella nostra mente, ancora sospesi tra mille altri pensieri. 

Massimo

#afuturamemoria